Serie C: L’Irtet Casapulla cala il tris. Olivetti & co. travolgono lo Stabia

Irtet Bk Casapulla – BT Stabia Castellammare 65-54

 

L’Irtet Casapulla centra il tris superando al PalaVignola il BT Stabia Castellammare 65-54, scappando via nel secondo tempo.

Nemmeno il tempo di cominciare a sudare che Nacca piazza la prima tripla contro la zona degli stabiesi, in campo col quintetto alto con Vergara e Mascolo affiancati da Attianese. Proprio il lungo è tra i più pericolosi dei suoi in avvio, mentre Nacca ed Olivetti trovano la via del canestro e tengono avanti i gialloviola (12-10 al 6’), malgrado la tripla di Mascolo. Cinque punti in fila di un Vergara ispiratissimo e un canestro di Mascolo valgono il massimo vantaggio esterno (12-17 al 9’): il controbreak di 0-7 è servito. Avella rende meno amaro il passivo alla prima pausa (14-17 al 10’), ma nella seconda frazione l’atteggiamento difensivo del Casapulla migliora, così come l’intensità. Olivetti (27 punti a referto) si carica sulle spalle i suoi e con 8 punti riporta avanti l’Irtet (22-17, -7’22”), mentre lo Stabia si smarrisce, spadellando dal perimetro. L’ingresso di Mandarino dà nuova linfa alle Vespe, che in un amen si riportano in carreggiata e mettono anzi la freccia grazie alla tripla Marino (22-24 al 16’). I ritmi si alzano decisamente, il ‘run-and-gun’ premia però i padroni di casa che trascinati dai giovani Esposito e Nacca rimettono il naso avanti, mentre lo scontro si fa sempre più fisco. Del Vaglio impatta a quota 28 prima della sirena di metà gara. Al rientro Marino trova un ‘and one’, ma Nacca ribatte colpo su colpo con 4 punti in un amen; ancora l’esterno ospite griffa 5 punti del 33-36 al 25’, ultimo vantaggio esterno. Da lì in avanti la difesa della truppa di Monteforte non fa sconti e a suon di recuperi e contropiede di Guastaferro e Olivetti va al comando (37-36, -4’45”). Un minuto dopo Vergara, limitato dall’ottimo lavoro di un Avella presente anche a rimbalzo, si becca un tecnico per proteste, quarto fallo e via in panca per preservarlo in vista del rush finale. Olivetti sgancia la bomba del 41-38, ma i casertani non affondano il colpo, sprecando oltremodo di allungare e solo a ridosso della penultima sirena Guastaferro porta i suoi sul 45-39. La guardia casapullese sigla subito il +8 in apertura di ultima frazione, mentre Olivetti raggiunge dai 6,75 il primo vantaggio in doppia cifra (50-40) e con 7 punti di seguito è decisivo nel break di 11-1 chiuso da Mastroianni che di fatto archivia la pratica (56-40 al 35’). Coach Pischedda corre ai ripari reinserendo Vergara, che con 4 punti in fila riduce il gap, e allunga la difesa per pressare i locali. Dalla lunetta i viaggianti mettono fieno in cascina, ma Olivetti e Guastaferro fanno buona guardia. Appena entrati nell’ultimo giro di lancette un siluro dall’arco di D’Aiello ridà il +16 all’Irtet, ma qualche regalo di troppo permette a Mascolo (da 3) ed Incarnato di limare qualcosina, che brucia soprattutto in ottica doppio confronto. Ora il campionato osserverà una pausa fino al 6 gennaio (trasferta a Pozzuoli), ma giovedì sera a Nola Di Lorenzo e soci saranno di nuovo in campo per gli ottavi di coppa di Lega.

IRTET CASAPULLA

Del Vaglio 2, Di Lorenzo, Mastroianni 2, Guastaferro 14, Olivetti 27, Esposito 2, Delli Paoli ne, Coda ne, Nacca 13, Avella 2, Lillo ne, D’Aiello 3. All. Monteforte

BT STABIA CASTELLAMMARE

Chirico ne, Del Sorbo, Attianese 6, Ottone ne, Incarnato 6, Dobrev ne, Mascolo 16, Vergara 11, Marino 11, Di Martino ne, Apostolo ne, Mandarino 4. All. Pischedda

ARBITRI: Sabatino e Femminella di Salerno.

PARZIALI: 14-17, 28-28, 45-39.

Michele Falco

Ufficio stampa Basket Casapulla

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*