Serie C Gold – Nacca suona la carica: “Contro Partenope cuore, grinta ed abnegazione”

Archiviata la sconfitta interna contro Bellizzi, la Fontanavecchia Casapulla è pronta a tornare in campo: gli uomini di coach Monteforte, infatti, saranno impegnati domenica alle ore 18 presso il ‘Palazzetto dello Sport’ di Villaricca contro i padroni di casa della Partenope, uno dei team candidati al salto di categoria.

Quello napoletano è un roster di tutto rispetto, che può contare su cestisti di indiscussa qualità: dal play cubano Garcia all’esperto Moccia, senza dimenticare il lituano Alunderis, il centro Luongo e il giovane Melderis, quest’ultimo protagonista lo scorso anno di un buon campionato in Legadue con la casacca di Jesi.

Nonostante la lussazione al mignolo della mano sinistra subita nel corso dell’ultima partita, sarà del match anche il talentuoso Nacca, uno dei punti fermi della squadra gialloblu.

Elpidio, cos’è mancato nella sconfitta contro Bellizzi? “Fisicità ed organico, due punti di forza della compagine salernitana. Oltre l’aspetto tecnico e tattico, però, c’è da dire che siamo scesi in campo senza cattiveria e furore agonistico, due elementi che abbiamo ritrovato dal terzo quarto in poi, ed è proprio dalla seconda parte dell’incontro che dobbiamo ripartire per cercare di mettere in difficoltà la Partenope”.

Quali insidie nasconde la trasferta di domenica? “Sarà un vero e proprio scoglio per noi. Siamo consapevoli di affrontare una squadra che punta a vincere il campionato, con giocatori di categoria superiore. Cercheremo di limitare Garcia e Moccia, giocando al massimo delle nostre potenzialità”.

Su quali armi punterete per mettere in difficoltà i partenopei? “Faremo leva sul nostro cuore, mettendoci tanta grinta ed immensa abnegazione. Dovremo esprimere grande cattiveria agonistica, giocando da squadra: solo così possiamo sperare di limitarli”.

Le tue condizioni dopo l’infortunio subito domenica scorsa? “E’ stato un duro colpo. Il dolore era lancinante, la paura poi ha preso il sopravvento, ma ora sto molto meglio. Spero di poter raggiungere il 100% della condizione già contro il team di coach Patrizio”.

Il tuo saluto ai tifosi? “Voglio ringraziarli per il calore che ci dimostrano in ogni singola partita, anche e soprattutto nei momenti difficili. Sono e saranno sempre il nostro sesto uomo. Forza Casapulla!”.

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*